Blog: http://dituttounpo.ilcannocchiale.it

Ancora una canzone... Baglioni stavolta...per me...

 ma perché di tanti proprio questo stesso posto
 dove ci trovammo tardi e ci lasciamo troppo presto
 che facciamo abbiamo chiesto e solo il vento ci ha risposto
 tanto la sua musica va avanti pure senza testo
 e ammazziamo il tempo e ammazza noi quel tempo indietro
 e il sole taglia il mare e il nostro amore in due come un aratro
 e finiamo tutta questa strada metro dopo metro
 perché dietro a un gran finale serve sempre un bel teatro

 e la canzone degli amori infelici
 l'ultima occasione per attori e attrici

 io non lo so perché ma è un po' buffo
 stare io e te su un crepaccio
 quasi come ad aspettare il tuffo
 e buttare lì a casaccio un che di diverso
 uno scherzo sì
 come fossi io il tuo pagliaccio
 cercare qui
 dentro ad un setaccio ciò che è perso
 o almeno poi
 tutto quello che sta in un abbraccio
 fra di noi

 e non ci resta
 che dipingere la scena con l'ultimo sguardo
 come mettersi di schiena a quel falsario del ricordo
 quanto abbiamo corso insieme per tagliare già il traguardo
 tanto vincitori o vinti ci stringiamo in un accordo

 se non siamo più come ci siamo amati
 e non sapremo mai quel che saremmo stati

 io non lo so com'è ma è successo
 mentre prendo te col tuo braccio
 con lo stesso impaccio allora e adesso
 non so dire no uno straccio in più di parola
 una sola no
 sulle labbra dure di ghiaccio
 morire un po'
 come avessi un laccio sulla gola
 ma tanto poi
 tutto il resto è tutto in un abbraccio
 tra di noi

Pubblicato il 29/5/2005 alle 17.28 nella rubrica Ha detto....

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web